Il termine pranoterapia/pranopratica deriva dal sanscrito prāna (energia vitale), ed è una forma di trattamento che, riconoscendo nell’uomo una realtà bioelettromagnetica (materia ed energia sono collegate), attraverso la rimozione dei blocchi ed il riequilibrio dei flussi energetici, stimola i naturali processi di autoguarigione.

I pranoterapeuti possono riuscire a manipolare il campo energetico vitale della persona attraverso movimenti che, visti da fuori, assomigliano ad una sorta di “massaggio” dell’aria che viene praticato a pochi centimetri dalla superficie del corpo dell’assistito.